Giradischi Clearaudio Emotion SE (contro il Linn Sondek)

[Clearaudio Emotion SE]

Chiara audio-emozione?

[English version]

Nome prodotto: Clearaudio Emotion SE
Produttore: Clearaudio - Germania
Costo: 2.100 NZD ((nel 2011). Nella versione attuale 3.995 NZD (listino italiano: 2800€) (Conversione di valuta)
(YMMV)
Recensore: Richard Varey - TNT New Zealand
Data recensione: Settembre 2014

Il nome corrisponde al vero?

Nel 2011, dopo oltre vent'anni in cui ho usato un Linn Sondek senza alcuna modifica, con varie testine succedutesi nel tempo, tra cui ultimamente una Sumiko Bluepoint 2, sembrava arrivato il momento di regalare un giradischi più moderno alla mia collezione di dischi in vinile, costantemente in aumento. Il Sondek è sempre stato rinomato per la massa del suo piatto, bilanciata su un sotto-telaio sospeso su molle, alloggiato in una base in legno. Ma per me, i rientri acustici e la sensibilità alle vibrazioni esterne sono spesso state una fonte di preoccupazione con il Sondek, ragion per cui malgrado l'alta considerazione di cui goda, a volte mi ha causato qualche delusione: nonostante innumerevoli esperimenti con sistemi di isolamento, basi in pietra e cose simili, non ero mai del tutto tranquillo quando ci facevo suonare i dischi; infatti alcuni disturbi esterni come i passi sul pavimento erano ancora percepibili, e tamburellando la base con le dita si potevano chiaramente udire risonanze acustiche. Con alcuni dischi durante certe sessioni di ascolto, anche il rumble appariva decisamente troppo evidente.

Un prodotto di Clearaudio avrebbe mai potuto rappresentare il mio santo graal? Tenendo gli occhi sempre aperti alla ricerca di un buon affare, un giorno un Clearaudio Emotion Smart Start package si è materializzato nella forma di una offerta (davvero) speciale presso il mio rivenditore di fiducia, ed un fugace ascolto iniziale prometteva ancor di più, quindi sono ritornato col mio Linn ed accompagnato da mia moglie, ed insieme abbiamo trascorso un paio d'ore passando dall'Emotion al Sondek ascoltando alcuni dei miei dischi preferiti.

Ora, Pat è piuttosto scettica in materia di Hi-Fi - ha sentito troppe volte la favola degli upgrade e della migliorie che "ti fanno realmente sentire la differenza, e sono solo XX.XXX €!", ma in questo caso la differenza era lì, evidente a tutti all'ascolto. Il Clearaudio stava per dare nuova linfa all'intera collezione di vinili con più chiarezza, più punch, e con molto meno rumore superficiale. Ero colpito. Sono trascorsi tre anni da quel momento, ma quell'emozione è ancora intatta? In effetti è ancora tutta lì, ed io continuo sempre a collezionare dischi a ritmo serrato, visto che ogni esperienza di ascolto continua ad essere un godimento.

Il nome di Clearaudio in realtà non mi era molto familiare, allora. Questa azienda progetta e produce testine e giradischi in Germania sin dalla fine degli anni '70, e ad oggi sono arrivati ad avere un'intera gamma di giradischi, bracci, testine, stadi phono, preamplificatori, amplificatori di potenza in classe A, connettori, cavi, tavolini ed accessori, inclusa una macchina pulisci-dischi. L'azienda produce inoltre proprie registrazioni di qualità audiofila e ristampa le registrazioni originariamente prodotte dalla celebre etichetta Deutsche Grammophon. Davvero un gran bel pedigree. C'era qualcosa che mi attraeva in tutto questo: l'origine Europea forse, o la reputazione di cui gode la Germania per le lavorazioni di alta precisione. L'idea era che avrei potuto vendere il mio Linn e con il denaro ricavato da questa operazione prendere un giradischi nuovo e diverso. Pensai che valesse la pena ascoltarlo, e non mi sbagliavo di certo.

Con una spesa di 2.100 NZD (nel 2011) mi sono portato a casa uno scatolone ben confezionato che conteneva l'Emotion Smart Start kit, comprensivo di telaio e piatto in acrilico finiti in un bel bianco satinato traslucido, di un braccio Satisfy, dell'unità motore separata (ed isolata), due cinghie di trasmissione, un coperchio in acrilico, tre piedini in alluminio, una testina MM Clearaudio Aurum Classics Satine-wood (con corpo in legno) e relativo kit di montaggio, un paio di guanti in cotone bianco (per maneggiare il tutto!), un magnifico Clamp, una livella assai ben fatta e in ultimo, ma certamente non per importanza, il pre-phono Smart.

Sembrava essere davvero tanta roba per quel prezzo. Le istruzioni per l'assemblaggio e per il setup erano piuttosto chiare e dettagliate, sebbene il libretto non facesse menzione da nessuna parte della necessità di aggiungere il lubrificante per il perno, prima di avviare il giradischi per la prima volta. Lo Smart Phono è veramente un'altra cosa! Un blocchetto di metallo lucido ben sigillato con micro-interruttori per la selezione delle funzioni tra MM ed MC, questo minuscolo mattoncino di metallo dal design scintillante si è facilmente sbarazzato dello stadio phono Cambridge Audio ed ha una ruolo importantissimo nella eccellente prestazione del mio sistema in termini di punch (sorprendente date le sue minuscole proporzioni).

Per qualche ragione che non sono riuscito a capire, i connettori per gli ingressi e le uscite non sono affiancati l'un l'altro, ma sono invece alternati, cosicché potrebbe esserci qualche confusione all'inizio nel collegare l'unità al braccio ed all'amplificatore. Una volta che tutto sia stato installato correttamente, il giradischi colpisce per la sua elegante semplicità e bisogna fare i complimenti alla Clearaudio per la coerenza del suo design con le prestazioni, senza inutili orpelli. Come ha ben detto Jimmy Hughes in una recensione di questo package, "ha un aspetto sobrio e senza fronzoli, e fa esattamente quel che dichiara sulla scatola"! E questo dice quasi tutto. Tranne per il fatto che c'è anche qualcosa di più. Mi sono innamorato di questo giradischi dal primo momento che l'ho visto, e ancor di più dal primo momento che lo ho ascoltato. Con un suono molto più chiaro, aperto, vivace ma privo di asprezze, delicato eppure dinamico ma senza essere frenetico, rispetto al vecchio Sondek che ha soppiantato.

[Clearaudio Emotion SE]

Le mie impressioni con l'Emotion

Ad oggi mi godo i miei ascolti molto di più con questa macchina dall'aspetto elegantemente fresco, giovanile, pulito e semplice. Sono ormai passati tre anni, e la mia esperienza d'ascolto con il vinile è molto diversa da quella del Sondek degli ultimi tempi. L'ethos trasmesso dal design dell'Emotion è diverso e particolare, la sua realizzazione è precisa ma senza inutili complicazioni, ed il modo in cui mi fa entrare in relazione con la musica è semplicemente adorabile - il che è quello che ho sempre cercato in più di 40 anni di innumerevoli upgrade e sostituzioni. Ho realmente raggiunto il nirvana musicale? - beh, certamente l'emozione nella musica, in sintonia con l'aspetto intellettivo. L'Emotion ora poggia su un leggero tavolino riciclato da una vecchia macchina da cucire, senza evidenziare alcun problema di interferenza con l'ambiente e senza quel fastidioso rumble in sottofondo.

Col suo telaio semplice e leggero, appoggiato su tre piedini torniti di alluminio, ha un aspetto ed un suono davvero di prim'ordine. Adesso non ho più alcun timore di ascoltare musica a volumi molto sostenuti, con lo spettro del rumble di fondo o di possibili rientri acustici. La dinamica è davvero molto solida, con un bell'impatto ed un notevole peso. Naturalmente, sempre senza perdere la sottigliezza e la delicatezza del dettaglio, producendo nel complesso una esperienza musicale molto coinvolgente. Gli scricchiolii dei miei dischi più vecchi, alcuni dei quali hanno ormai più di 40 anni, non appaiono più in evidenza come prima, per cui sebbene continuino ad essere chiaramente udibili, ora sono decisamente meno fastidiosi. Adesso non di rado mi ritrovo in lunghe sessioni di ascolto di dischi senza alcuna traccia di fatica d'ascolto - chiaro segno di una combinazione giradischi/braccio/testina molto efficace. Per rendere giustizia al Sondek, devo però precisare che aveva più di 20 anni e che non era mai stato modificato in alcun modo. Quindi realmente il nome “clear audio” corrisponde al vero? E la parola “Emotion”? Si, sicuramente. Da quando ho iniziato ad usare l'Emotion Smart Start kit ho scoperto di avere una nuova collezione di dischi. Quindi sono stati decisamente soldi ben spesi.

Cosa offre l'attuale Emotion SE

Una rapida occhiata al sito web della Clearaudio conferma che il package Emotion SE è tuttora disponibile con poche modifiche. Lo chassis satinato traslucido ed il piatto in acrilico da 30mm suonano familiari, ma ora monta un cuscinetto ceramico a sospensione magnetica (questa era un'opzione costosa nel 2011). Incluso nel package c'è quello che sembra a tutti gli effetti un braccio Satisfy rimodellato in carbonio, una testina Clearaudio MM, ed anche i piedini sono stati ridisegnati. Le specifiche tecniche le trovate qui.

Ho anche notato il modello Concept con il braccio Verify ed una testina MM Concept in offerta in Nuova Zelanda a 1.995 NZD un'ulteriore tentazione a cui resistere, almeno per ora.

[Trovaci su Facebook!]

© Copyright 2014 Richard Varey - richard@tnt-audio.com - www.tnt-audio.com