Ming Da MD300A - amplificatore integrato a valvole

300B per 1000€

[Ming Da MD300A]

Prodotto: Ming Da MD300A - amplificatore integrato con valvole 300B
Costruttore: Mei Xing - Cina
Distributore per l'Italia: Ming Da Italia
Prezzo al pubblico (solo online): 1199€
Recensore: Lucio Cadeddu - direttore@tnt-audio.com - TNT Italia
Recensito: Luglio, 2016

Premessa

Esattamente un anno fa (Luglio 2015) recensivo l'amplificatore integrato Ming Da MC34 ASE, realizzato intorno a un quartetto di valvole EL34 JJ. Vi rimando pertanto a quella recensione per tutte le informazioni sul Costruttore e sull'ottima distribuzione ufficiale italiana.

Questo MD300A è un amplificatore integrato che utilizza le gloriose e leggendarie valvole 300B e per un prezzo di poco superiore a 1000€ (1199€, solo online dal sito del distributore) non potevo certo lasciarmi sfuggire l'occasione di provarlo! Non sono un grande amante delle valvole in generale ma per le 300B ho sempre avuto un debole: bassa potenza, sì, ma sempre una grande magia.

Qualche dettaglio tecnico

Il Ming Da MD300A si basa su due 300B marchiate Jinvina Full Music. Per capirci, una coppia di queste valvole si acquista online per non meno di 250-300$, il che rende il prezzo finale di questo amplificatore veramente molto competitivo e appetibile. La potenza a disposizione è, ovviamente, quella possibile da una coppia di 300B e cioè 8 watt per canale su 8 Ohm. Pochini, ma di grande qualità. L'MD300A dispone di quattro ingressi linea e offre nel retro le consuete doppie uscite per diffusori dall'impedenza di 4 e 8 Ohm. Completa la dotazione la vaschetta IEC per il cavo d'alimentazione che è pertanto sostituibile.

[Ming Da MD300A - vista posteriore]

La realizzazione è molto curata, l'impressione, anche data dal peso, è quella di un oggetto solido e durevole, certamente non un giocattolo. Il cabinet in alluminio è una bella realizzazione con macchine a controllo numerico (CNC), di buon spessore e ottima finitura superficiale. Il singolo VU meter centrale regala un tocco vintage che non guasta affatto ed è utile per far capire quanti degli 8 watt a disposizione sono ancora effettivamente...disponibili! Con una potenza così bassa, infatti, arrivare in zona rossa è facile, se i diffusori non sono molto sensibili.

Caratteristiche tecniche dichiarate

300B per 1000€

Prima di tutto le cose ovvie: con 8 watt non è che ci fate le feste da ballo, a meno di non avere diffusori di sensibilità superiore ai 100 dB/w/m. Con diffusori di sensibilità media, comunque, ci si sonorizza in modo adeguato una stanza di medie dimensioni, senza rimpiangere troppo i watt mancanti. Molti audiofili non hanno idea di quanto chiasso reale possano fare 8 watt. Tipicamente, in ambito domestico e con diffusori di sensibilità media, tanti audiofili non sfruttano più di 10-15 watt del proprio amplificatore. Ecco perché molti sarebbero sorpresi nel sentire quanto possa cantare forte questo peso leggero (in termini di potenza d'uscita).

E conosciamolo meglio questo MD300A: ho già detto che mi piacciono le 300B, e anche in questa occasione la loro magia mi ha rapito. Non è un suono perfetto, andando a scavare parametro su parametro qualcosa che manca si sente, ma è la sensazione generale che regala questo amplificatore a colpire maggiormente. Una sorta di dolce magia, fatta di una musicalità naturale, mai forzata, molto fluida e liscia, come ho sempre sentito da valvole come queste.

La gamma media, così, viene riprodotta con grazia e precisione, presenza, corpo, velluto e liquore al tempo stesso, in un maledetto mix che ammalia, prima ancora di stupire. Belle le voci, presenti e naturali, belli gli archi, fine la tessitura del messaggio sonoro, completata in alto con trasparenza e soffice delicatezza, senza mai sconfinare nell'eufonico o nello sdolcinato fine a se stesso. Come è logico aspettarsi le voci singole sono molto più magiche dei cori, dove evidentemente la mancanza di muscoli un po' si fa sentire.

In basso la mancanza di potenza bruta si percepisce, sia in termini di impatto che di estensione. La prima ottava è leggera, e la batteria - pur piena - pecca un po' di potenza e cattiveria. Il basso elettrico è articolato seppur non nervosissimo, ma non sarebbe onesto aspettarsi la rocciosa solidità di un push-pull di KT88 o di un buon stato solido da un piccolo e aggraziato amplificatore da 8 watt.

La gamma alta non è mai fastidiosa, tendenzialmente dolce ma non ottusa, aggraziata ma non finta. Manca del tutto quella sensazione di suono elettronico che talvolta fa capolino in amplificazioni a stato solido: con l'MD300A tutto fuisce in modo spontaneo e naturale.

L'analisi del messaggio sonoro non è spietata, chirurgica, i particolari non sono messi in evidenza, ma partecipano a comporre un quadro d'insieme molto gradevole.

Dinamica

[Ming Da MD300A - vista con coperchio]

Come già detto, la potenza è quel che è e la corrente disponibile pure: con diffusori ostici la fatica si sente, con cenni di compressione dinamica e un suono che fa fatica a librarsi alto e pulito come ci si aspetterebbe e come il DNA di queste valvole consentirebbe. Quando il carico si fa più semplice le cose migliorano molto e la dinamica appare sufficiente, e buona con programmi musicali non troppo complessi.

Non castigatelo in compiti improbi o pretendendo da lui lo slam di una grande elettronica. Non può, almeno non con diffusori tradizionali. Con partner di sensibilità elevata la musica cambia, ovviamente. Si tratta comunque di un valvolare (e che valvole!) e si sente: quelle doti di cattiveria e forza bruta necessarie per superare di slancio programmi musicali molto impegnativi dal punto di vista dinamico non ci sono né possono esserci. Non ci suonate l'heavy metal né il trip-hop più elettronico e cattivo. O, meglio, potete farlo, ma rischiate di perdervi una parte dell'emozione che accompagna questi generi musicali. Meglio programmi musicali dove è la microdinamica a farla da padrona, dove ci si può concentrare sui dettagli e meno sulla massa sonora in continua evoluzione dinamica.

Non è certo lento - una caratteristica che riscontrai invece nel fratello maggiore con le EL34 - ma di certo non vi farà saltare sulla sedia.

3D soundstage

[Ming Da MD300A - valvola Jinvina Full Music 300B]

L'immagine ricostruita è buona e ciò che più colpisce è lo svincolo completo dai diffusori, nel senso che il palcoscenico si crea dietro e intorno ad essi, tanto da riuscire nel non sempre frequente fenomeno del “diffusore spento”, come lo chiamo io. Sembra che a suonare sia lo spazio intorno ad essi e non i diffusori stessi.
Dal punto di vista delle dimensioni della scena osservo che le proporzioni sono rispettate, con un'altezza leggermente castigata rispetto a larghezza e profondità, invero ottime. Un fenomeno analogo l'avevo riscontrato nel fratello maggiore Ming Da MC34ASE.
La messa a fuoco e la stabilità dei contorni sono molto buone, anche se non c'è da aspettarsi niente di marmoreo: vista la naturale tendenza dell'amplificatore a suonare rotondo il tutto appare leggermente soffuso.

Qualche consiglio

È un amplificatore a valvole con due uscite a 4 e 8 Ohm. Bisogna fare un po' di prove per trovare l'uscita che meglio si abbini ai vostri diffusori e quella più ovvia non è detto che sia quella che suoni meglio. Pertanto meglio provarle entrambe e decidere a orecchio.
Le valvole in dotazione sono buone, ci si potrebbe sbizzarrire sostituendole con altre più pregiate ma attenzione a non esagerare perché le 300B possono essere molto costose e, in fondo, questo è pur sempre un amplificatore da un migliaio di euro. Usate un po' di buon senso.
Potete provare piedini antivibrazioni di tipo diverso (che reggano questo peso) e persino cavi di alimentazione esotici, qualcosa in meglio cambia senz'altro. Anche qui, ricordiamoci di mantenere ben chiaro l'obbiettivo finale, visto il costo dell'apparecchio.

Le valvole scaldano parecchio, la griglia di protezione, forse non bellissima da vedere, è pertanto utile se non siete soli in casa.
Per quanto riguarda i diffusori, non mi è piaciuto moltissimo l'abbinamento coi monitor inglesi Russell K Red50 che ho provato di recente mentre mi ha convinto decisamente di più quello con le più morbide e generose Elac Debut B5 (presto in prova). Partner ideali sono diffusori di sensibilità adeguata alla potenza e alle dimensioni della stanza, magari veloci e precisi, per non assecondare troppo la naturale tendenza dell'amplificatore. Penso a Klipsch, Triangle, Focal, Cabasse o dei largabanda tipo AudioNirvana, Fostex, Lowther etc.

Lamentele

Costruzione e finitura.
Si tratta di un apparecchio molto ben rifinito e realizzato, presenti nell'imballo persino dei morbidi guanti in tessuto per maneggiare il cabinet! Un po' bruttina e inadeguata mi è sembrata la griglia di protezione. Manopole e connettori sono di buona qualità, ho trovato un po' troppo distanti le une dalle altre le boccole per l'uscita diffusori.
Suono.
L'assegno da staccare per entrare nel magico mondo del monotriodo 300B è piccolo, e le soddisfazioni non mancano. Certo, bisogna essere consci di cosa aspettarsi: amanti dei generi più energici e ritmati potrebbero trovare questo MD300A troppo educato, e così pure chi ama l'iperdettaglio in gamma media e alta. La dinamica non è travolgente, specie in basso mentre la prima ottava è deboluccia.

Conclusioni

In genere, siamo abituati a vedere valvole 300B in amplificatori di ben altra classe di prezzo. Questa scommessa di Ming Da mi pare vinta, perchè l'MD300A si è dimostrato un prodotto intelligente, maturo, ben realizzato e ben suonante. Non sarà raffinato come le migliori realizzazioni con le 300B ma costa relativamente poco e vi fa entrare in punta di piedi nel magico mondo di questa splendida valvola.
Almeno una volta nella vita ogni audiofilo dovrebbe ascoltare una 300B adeguatamente interfacciata e questa offerta dalla Ming Da è un'occasione pressoché unica, se pensiamo che l'MD300A è un integrato con quattro ingressi linea, ottime finiture e una regolare distribuzione e assistenza in territorio italiano, non il solito cinese che si acquista a nostro rischio e pericolo sulla Baia.

Un sincero ingraziamento all'importatore Ming Da Italia per la squisita disponibilità e la pazienza.

[Trovaci su Facebook!]

Copyright © 2016 Lucio Cadeddu - direttore@tnt-audio.com - www.tnt-audio.com